Sfondo titolo Azienda

Lasciamo il segno

                                                                                                                                                       seguici su  

  

Promuovere l’attività fisica è un’azione prioritaria per migliorare la salute della popolazione. Perché sia un'azione di successo occorre agire sugli individui, sull’ambiente, sulle politiche locali, coinvolgendo le intere comunità.
"Lasciamo il Segno" mette in rete i principali stakeholder che in diversi ambiti (sanità, amministrazioni pubbliche, ambiente, trasporti, sport, scuola, urbanistica, settore privato) conducono azioni che contribuiscono direttamente o indirettamente a promuovere l’attività fisica come strumento per accrescere la salute di tutta la popolazione.
Il significato di costituire una rete, oltre a rappresentare una possibilità per ottimizzare azioni e risorse tra stakeholder, è anche quello di acquisire maggior forza nel comunicare al cittadino l’importanza dell’attività motoria come mezzo per mantenere la salute, enfatizzando l’impegno comune (pur nelle rispettive peculiarità).
Si è individuato come momento fondante della rete l’adesione collettiva alla Carta di Toronto in occasione di un evento ufficiale che si è svolto il 20 settembre 2012, presso l’Auditorium della Provincia di Treviso, nel contesto delle "Giornate provinciali dell’ambiente".
 
Comuni, Enti e Associazioni che hanno aderito - Loghi
Comuni, Enti e Associazioni che hanno aderito - Nomi
Report Sottoscrizione della Carta di Toronto per l'attività fisica  - 20 settembre 2012
I Migliori investimenti di...."Lasciamo il Segno"
Articolo del Bollettino Epidemiologico Nazionale su...."Lasciamo il Segno"
 
"Lasciamo il Segno" è promosso da: il Dipartimento di Prevenzione dell' Ulss 9, i Distretti socio-sanitari dell'Ulss 9, la Provincia di Treviso, l'Ufficio Scolastico Territoriale, il Comune di Motta di Livenza, il Comune di Treviso, la presidenza del CONI provinciale, il Coordinamento provinciale del volontariato.
 
Inizio
Il Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 9, utilizzando la Carta di Toronto(1) come documento guida, si è proposto come attivatore di una rete di soggetti che, in ambiti diversi, (sanità, amministrazioni pubbliche, ambiente, trasporti, sport, scuola, urbanistica, settore privato) possono adottare politiche ed impiegare risorse per contrastare barriere ed aumentare potenza e credibilità dei messaggi, facilitando l’accesso all’attività motoria per la popolazione, che rimane il destinatario finale degli interventi.
La rete ha preso il nome di "Lasciamo il segno, la rete trevigiana per l'attività fisica" e si è ufficialmente costituita, con un evento di sottoscrizione collettiva della Carta di Toronto, il 20 settembre 2012.

La rete
La rete conta attualmente circa 247 aderenti, tra i quali, oltre all'Ulss 9 e tutti i 37 Comuni che ne compongono il territorio di competenza, la Provincia, le Ulss 7 e 8 con alcuni loro Comuni, il CONI provinciale, l'Ufficio Scolastico Territoriale, l'ARPAV, il Coordinamento provinciale del volontariato e più di 150 altri Enti ed Associazioni.
I firmatari come prima azione di condivisione, hanno comunicato le loro attività già in campo a favore dell’attività fisica permettendo di censire e rendere pubblici centinaia di  azioni e programmi di intervento allineati agli "investimenti" previsti dalla Carta di Toronto.

Il simbolo della rete
Il marchio scelto rappresenta un’impronta colorata che riconduce al movimento fisico, richiamando il desiderio di volersi attivare, lasciando anche traccia del proprio agire e sottolineando come ciascuno di noi sia il protagonista del proprio benessere.

La progettazione comune
La fase operativa di Lasciamo il segno ha avuto inizio con un percorso di progettazione partecipata di proposte d’azione volte ad avvicinare la popolazione all’attività motoria, condotto con la metodologia “Goal Oriented Project Planning”. Il percorso ha visto coinvolti i referenti individuati dai vari enti ed associazioni aderenti alla rete, suddivisi in 4 tavoli tematici coerenti con ‘Gli investimenti che funzionano per promuovere l’attività fisica’ (documento che integra la Carta di Toronto(2)). La partecipazione media ai tavoli progettuali è stata molto elevata con il 90% dei partner sottoscrittori rappresentata ed attiva.
 
(1)“Carta di Toronto per l’attività fisica” è uno strumento di advocacy per la promozione di uno stile di vita attivo e sostenibile per tutti, redatto dal Global Council for Physical Activity and Health tra il 2009 e il 2010 e validato da più di 450 esperti e istituzioni appartenenti a 55 nazioni. Per saperne di più:http://www9.ulss.tv.it/Minisiti/lasciamoilsegno/toronto/contenutidx/0/text_files/file/GAPATorontoCharter-Italian_HIGH.pdf.
(2)“Investimenti che funzionano per promuovere l’attività fisica”. Un documento che integra la Carta di Toronto per l’Attività Fisica. Per saperne di più: http://www9.ulss.tv.it/Minisiti/lasciamoilsegno/toronto/contenutidx/0/text_files/file0/investments-work-italian.pdf.
Sfondo