Sfondo titolo Azienda

Radiosinoviortesi

LA RADIOSIVIORTESI (o RADIOSINOVIECTOMIA)
 
La radiosinoviortesi  (o radiosinoviectomia) è una terapia medico nucleare utilizzata da più di 50 anni per il trattamento delle artropatie infiammatorie croniche.
 
 
Si esegue iniettando  all’interno della cavità articolare un radioisotopo β-emittente.
In base alle dimensioni dell’articolazione da trattare vengono impiegati diversi radioisotopi (90Ittrio-citrato per il trattamento del ginocchio, solfuro di 186Renio per il trattamento delle medie articolazioni, 169Erbio-citrato per il trattamento delle piccole articolazioni delle mani e dei piedi).

Dopo il trattamento l’articolazione viene immobilizzata per tre giorni con una fasciatura per evitare che il radiofarmaco possa uscire dalla cavità articolare danneggiando i tessuti circostanti.
 

 

 

 

 

 

 

Non sussistono problemi di tipo radioprotezionistico generali per la persona trattata con radiosinoviortesi (è una terapia locale), nè per coloro che  le stanno vicino (ha un raggio d’azione di pochi millimetri).
 
La radiosinoviortesi può essere utilizzata in tutte le articolazioni. 
E’ impiegata per il trattamento delle artriti e delle artrosi quando l’infiammazione associata  (artrosi attivata) è la causa del dolore e del versamento articolare; risulta molto efficace nell’artropatia emofilica e nei  versamenti articolari recidivanti, anche associati a cisti di Baker.
 
Presso l’U.O.S. di terapia medico nucleare dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso si eseguono  circa 150 trattamenti di radiosinoviortesi l’anno, rivolti al trattamento della sinovite del ginocchio,  delle medie e piccole articolazioni.
I trattamenti vengono effettuati  ambulatorialmente,  in stretta collaborazione con l’ U.O.C. di Ortopedia.
 
L’organizzazione del trattamento prevede:
  • invio da parte dello specialista (reumatologo/ortopedico) per visita medico nucleare
  • valutazione medico nucleare
  •  programmazione del trattamento (dopo circa 1-2 mesi dalla visita)
  • visita di controllo dopo 5-6 mesi.
 
Dal 2005 al 2012 sono stati effettuati 957  trattamenti di radiosinoviortesi (656 ginocchia, 203 medie articolazioni, 98 piccole articolazioni) l’età delle persone trattate è compresa tra 9 e 95 anni.
 
Come complicanza in 2 degli 957 trattamenti si è avuta  una piccola ulcera cutanea  nel punto di iniezione,  comparsa dopo 2-3 settimane,  completamente guarita dopo 3  mesi.
 
 
I risultati ottenuti nel  trattamento  con radiosinoviortesi delle sinoviti del ginocchio presso il nostro centro  sono riportati nel grafico:
 

 

 

 

I pazienti sono divisi in 3 gruppi (alta, media e bassa probabilità di successo a seconda del danno articolare presente).  Si osserva come, non solo nelle artriti  croniche con integrità dei capi articolari (probabilità alta e media), ma anche in quelle con grave compromissione artrosica (probabilità bassa)  possiamo aspettarci un miglioramento dei sintomi.

 
Le complete informazioni sulla radiosinoviortesi sono riportate nelle linee guida della società europea di medicina nucleare (EANM):
http://www.eanm.org/publications/guidelines/gl_radio_synovectomy.pdf.
 
Le indicazioni e le modalità di trattamento adottate presso la nostra struttura si attengono strettamente a tali indicazioni.